2018,il nuovo 68′.

Relatore: Francesco Bertini, V Aeronautico  IIS “Volterra-Elia” AN. 

Il ’68 è un evento che ha coinvolto una gran fetta della nostra società e che ha di certo caratterizzato il nostro presente. Farsi un’opinione di ciò che è accaduto in quegli anni non è di certo facile, data la mole di fatti accaduti, però si può affermare che è stato un periodo di metamorfosi sociale. Gli studenti ad esempio, erano stanchi del vecchio metodo didattico e volevano innovare le proprie scuole facendo proteste, organizzando convegni e talvolta anche occupando le sedi.

In quell’epoca si verificò uno scontro di mentalità tra la vecchia e la nuova generazione, furono messe in atto azioni violente, ma anche altre forme di protesta, più rivolte al sociale, come la carità e l’aiuto ai senza tetto come avvenne in alcuni ambienti cattolici. Di certo tutti questi eventi hanno portato ad un cambiamento della società e credo che ciò possa far riflettere i giovani d’oggi. Ciò che noi dovremmo prendere spunto dai “Sessantottini” è il voler cambiare in meglio la nostra società, il desiderio di voler far parte di un’ideale positivo, mentre oggi, purtroppo, vige la superficialità tra la maggior parte dei giovani.

Oggi, forse, potrebbe ripetersi un ’68, magari ripartendo di nuovo dalle scuole, provando a evolvere il nostro sistema didattico che non riesce a tenere il passo con l’evolversi veloce della società e del mondo del lavoro che mi sembra divenire sempre più spietato.

Se si volesse fare qualcosa di originale potremmo prendere spunto dal famoso giornale “Il Brogliaccio” che tra gli anni ’62 e’70 era molto diffuso tra gli studenti. Esso all’epoca raccoglieva gli articoli di studenti che esprimevano il loro pensiero sulla società e su tante tematiche che stavano loro a cuore.

Oggi, forse, un giornale del genere non avrebbe un gran seguito come lo ebbe allora, però se fosse  creato in modo “Smart” magari come un forum o una pagina internet potrebbe avere un grande successo, gli articoli potrebbero essere scritti da studenti come 50 anni fa e gli argomenti trattati potrebbero essere di attualità come l’immigrazione o la politica, il tutto esposto, scritto e giudicato da studenti. Forse un giorno “Il Brogliaccio” rinascerà e porterà avanti l’eredità dei vecchi sessantottini. O dei nuovi?

 

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi